27 luglio 2018

INNOVABIOZOO – LIGURIA

Il progetto INNOVABIOZOO, finanziato dal PSR della Liguria per promuovere l’animazione sull’innovazione territoriale in ambito silvopastorale nel Biodistretto della Val di Vara, ha dedicato la sua attenzione di indagine su due aspetti principali: da un lato, l’uso dei pascoli e la loro gestione e manutenzione, e dall’altro una tecnica di stabulazione innovativa, che prevede un’ampia area di riposo a lettiera regolarmente lavorata.

Il ritorno ai pascoli necessita di un supporto tecnologico e sistemico ai fini di consentirne la produttività e l’efficienza, così che la loro intensificazione sostenibile rappresenta un’opportunità per garantire un buon livello di produzione di foraggio per i medio-piccoli allevatori. Assistiamo ad una crescente attenzione verso le pratiche pascolive, in un’accezione di innovazione e tecnologia, come testimoniato da diversi esempi di ricerca e sperimentazioni da tutto il mondo che hanno come obiettivo l’intensificazione sostenibile dei pascoli. INNOVABIOZOO ha mappato e riassunto alcune delle innovazioni/idee che a modo loro stanno rivoluzionando il modo di percepire il pascolo, quali il sistema pascolo mob grazing, il virtual fence, il life corder +, l’interazione bosco e pascolo, i sistemi di prevenzione dell’attacco dei lupi, la rigenerazione del pascolo e la dispersione dei semi, guardando all’applicazione dei diversi sistemi al contesto della Val di Vara e discutendone con gli allevatori nel corso di più incontri.

INNOVABIOZOO ha inoltre focalizzato la sua attenzione su una tecnica di stabulazione innovativa, denominata “compost bedded pack barn, o più semplicemente “compost barn”, che prevede la lavorazione della lettiera allo scopo di favorire il rimescolamento e il compostaggio delle deiezioni con il materiale organico utilizzato come lettime. L’obiettivo principale di questa soluzione è il miglioramento del benessere animale grazie alla disponibilità di un’area di riposo a lettiera di grande superficie, la riduzione delle problematiche podali e il miglioramento delle performance riproduttive, per aumento del tasso di rilevamento dei calori e del tasso di gravidanza e aumento della longevità delle vacche, oltre alla riduzione della presenza di mosche nella stalla e l’ottima qualità fertilizzante del compost.

Con un sistema che funziona in modo adeguato (compostaggio attivo), si ottiene anche la riduzione del consumo di materiale da lettiera, e quindi del costo annuo imputabile a questa voce di spesa, e la limitazione delle emissioni ammoniacali e degli odori molesti. Infine, il fatto che una quota delle deiezioni degli animali venga stoccata nella stalla insieme al materiale da lettiera comporta una riduzione dei fabbisogni di opere esterne per lo stoccaggio degli effluenti zootecnici.

Lo studio prodotto in seno al progetto ha ipotizzato azioni preparatorie, quali analisi tecniche ed economiche preliminari e le opzioni relative alle tipologie di stalle che ricorrano alle compost barns, sia nuove, sia ristrutturate a partire da stalle tradizionali a cuccette e a lettiera, con stima dei costi di costruzione mediante computo metrico estimativo. L’interesse a estendere la tecnica compost barn agli allevamenti bovini da carne (linea vacca-vitello e ingrasso) della Val di Vara, con prevalente adeguamento di lettiere preesistenti in un adattamento che deve considerare la differente tipologia dei bovini da carne rispetto a quelli da latte per i quali il sistema è stato inizialmente concepito. Alcuni degli allevamenti bovini da carne visitati e alcuni allevatori incontrati durante le attività di divulgazione del progetto INNOVABIOZOO, infatti, hanno mostrato interesse a sviluppare tale tecnica presso le strutture esistenti, nonché eventuali strutture nuove.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi