DiverIMPACTS: le potenzialità offerte dalla catena del valore della canapa, in Sicilia

DiverIMPACTS è il progetto di ricerca europeo multi-attoriale che riunisce ricercatori, agricoltori, operatori, organizzazioni e associazioni agricole di undici distinti paesi europei, rappresentativi di vari ambienti pedoclimatici, al fine di collaborare per promuovere la diversificazione colturale (https://www.diverimpacts.net/). Venticinque casi concreti di innovazione sono al centro di questo progetto. Uno di questi casi di studio si sta svolgendo in Sicilia, guidato da FIRAB in collaborazione con il CREA.

Il case study siciliano, nell’ambito del progetto europeo DiverIMPACTS, mira a favorire e sostenere la redditività dell’azienda agricola, migliorando biodiversità e fertilità del suolo e, al contempo, riducendo l’uso di input, promuovendo la diversificazione delle colture. Per raggiungere questo obiettivo, lo sviluppo della produzione di canapa è stato identificato tra le opportunità potenzialmente più rilevanti.

Alcuni agricoltori siciliani, coinvolti nel caso studio, hanno iniziato a sperimentare la produzione e lavorazione della canapa da alcuni anni, producendo prodotti a base di canapa (principalmente olio e farina) venduti principalmente in alcuni mercati di nicchia, maggiormente vocati alla promozione di alimenti locali e salutistici. In merito al potenziale sviluppo dei canali di commercializzazione per i prodotti alimentari a base di canapa, provenienti dalla Sicilia, la ricerca è ancora in una fase esplorativa per comprendere fino a che punto è possibile promuovere e sviluppare la produzione della canapa.

Per supportare questa dinamica di innovazione, uno studio sulle potenzialità della catena del valore della canapa siciliana e dei suoi alimenti si sono svolti da marzo a giugno 2019, da parte dell’Università UCLouvain (del Belgio, partner di questo progetto europeo) in collaborazione con FIRAB e CREA.

Exploring the potential of value chains for Sicilian hemp-based food products 

Questo studio, appena pubblicato, si concentra principalmente sulle potenzialità della catena del valore dei prodotti alimentari a base di canapa, e soprattutto su quei prodotti per i quali gli agricoltori siciliani hanno maggiore interesse a gestire l’intera catena del valore: olio di canapa e farina. Tra la varietà di usi che la canapa offre, emerge, infatti, l’olio di canapa con un alto valore nutrizionale e che desta molto interesse dal punto di vista gastronomico e nutraceutico. Ad esempio la pasta prodotta con aggiunta di farina di canapa sembra essere interessante sia dal punto di vista nutrizionale sia della diversificazione degli alimenti. Molto interessante anche la miscelazione di farina di canapa per la preparazione del pane e della pasticceria o ancora i fiori quali integratori del luppolo nella birra.

Il presente documento fornisce informazioni sulle potenziali opportunità di mercato per la filiera della canapa, attraverso analisi comparative dei prodotti alimentari a base di canapa e le quotazioni registrate in numerosi Paesi UE, sul posizionamento di mercato e valutazione di indicazioni nutrizionali; infine offre un’analisi sulle potenzialità di sviluppo del mercato in Sicilia. Lo studio tratta principalmente i prodotti biologici come gli attori del caso studio coinvolti operano sotto certificazione biologica. Allo studio hanno concorso, oltre ai ricercatori, vari attori locali, tra cui – in primis – gli agricoltori biologici; per cui il caso studio tratta principalmente la filiera della canapa biologica.
Hemp-based Sicilian foods Study def

1 commento su “DiverIMPACTS: le potenzialità offerte dalla catena del valore della canapa, in Sicilia

I commenti sono chiusi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi