DIVINFOOD: QUALE FUTURO PER IL CIBO?

Quale futuro per le filiere agroalimentari rispetto alle questioni ambientali? Un questionario per dire la vostra! Il progetto europeo DIVINFOOD, finanziato dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell’Unione Europea, che coinvolge ricercatori e partner* di 7 Paesi (Danimarca, Francia, Ungheria, Italia, Portogallo, Svezia, Svizzera) intende sostenere nei prossimi 5 anni lo sviluppo di Leggi di piùDIVINFOOD: QUALE FUTURO PER IL CIBO?[…]

Costruire una Comunità per rafforzare la cultura della biodiversità: naturale, agricola e alimentare

La biodiversità costituisce la base per l’agricoltura biologica ed è l’unica forma di assicurazione naturale per l’adattamento al cambiamento climatico oltre che l’espressione di un patrimonio collettivo, vero e proprio punto di riferimento per l’identità culturale, sociale ed agricola del territorio rurale. Aumentare la diversità genetica e culturale dei sistemi alimentari e mantenere la biodiversità Leggi di piùCostruire una Comunità per rafforzare la cultura della biodiversità: naturale, agricola e alimentare[…]

Pubblicato in News

Studio dello strumento Reti d’impresa, Consemi.

Per favorire un processo di aggregazione tra imprese e per ottimizzare i rapporti di scambio e collaborazione fra le aziende agricole e tra queste e trasformatori, il progetto CONSEMI ha previsto lo “Studio-modello per lo sviluppo della Casa delle sementi del Veneto verso la costituzione di una Rete di imprese”. In quest’ottica, FIRAB ha realizzato Leggi di piùStudio dello strumento Reti d’impresa, Consemi.[…]

Pubblicato in News

CON IL PRETESTO DELLA GUERRA IN UCRAINA, IL PARLAMENTO INVITA IL GOVERNO AD APRIRE ALLA COLTIVAZIONE DI OGM

La Coalizione Italia libera da OGM boccia l’approvazione da parte della Camera, avvenuta l’11 maggio scorso, di alcune mozioni che chiedono al governo di adottare misure urgenti con il pretesto di fronteggiare gli impatti della guerra in Ucraina sulla nostra economia, tra cui di“…ricorrere alle nuove tecnologie genetiche dedicate alle piante per aumentarne, in sicurezza, Leggi di piùCON IL PRETESTO DELLA GUERRA IN UCRAINA, IL PARLAMENTO INVITA IL GOVERNO AD APRIRE ALLA COLTIVAZIONE DI OGM[…]

La filiera zootecnica si incontra al primo Life Grace World Cafè

Nell’ambito del progetto LIFE Grace, martedì 3 maggio dalle ore 18.00 si è svolto ad Itri il primo World Cafè, al quale hanno partecipato in presenza allevatori ed operatori della filiera zootecnica dei territori Ausoni e Aurunci (9) e con collegamento on line 14 tra allevatori, preparatori, rivenditori e altri stakeholders di altre aree ZPS, Leggi di piùLa filiera zootecnica si incontra al primo Life Grace World Cafè[…]

Con il primo World Cafè, Life Grace incontra allevatori e operatori dei territori

Ad Itri, martedì 3 maggio dalle ore 18.00, incontro Grace in modalità World Cafè per permettere conoscenza e familiarizzazione tra allevatori e altri soggetti della filiera zootecnica, in presenza, dei territori Ausoni e Aurunci e da remoto con operatori (allevatori, preparatori e distributori) delle altre due ZPS di progetto, per individuare le tematiche prioritarie e Leggi di piùCon il primo World Cafè, Life Grace incontra allevatori e operatori dei territori[…]

Buone pratiche di conduzione del bestiame sui pascoli e ricadute socioeconomiche: i risultati sul Report Life GRACE

Le buone pratiche di conduzione del bestiame sui pascoli da parte dell’allevatore consentono di preservare l’equilibrio naturale delle praterie e dell’intero ecosistema. L’allevatore è quindi di estrema importanza per la conservazione delle praterie e delle razze autoctone e come figura di custode del territorio. E’ di estrema importanza comprendere, perciò, criticità e bisogni delle aziende Leggi di piùBuone pratiche di conduzione del bestiame sui pascoli e ricadute socioeconomiche: i risultati sul Report Life GRACE[…]

Sulla tutela ambientale, il bestiame al pascolo sa metterci bocca. Life Grace lo chiarisce

Pur consapevoli che, secondo il Rapporto del WWF “Dalle pandemie alla perdita di biodiversità. Dove ci sta portando il consumo di carne”, gli allevamenti, in particolare di bovini, producono il 14,5% delle emissioni di gas serra, con il progetto Life Grace vorremmo far riflettere sul fatto che c’è una grande differenza tra l’allevamento al pascolo e Leggi di piùSulla tutela ambientale, il bestiame al pascolo sa metterci bocca. Life Grace lo chiarisce[…]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi